Bryonia Il Laboratorio delle Fate

LE VOSTRE TESTIMONIANZE


Sono un ragazzo di diciannove anni.

Premetto che io tiro con l’arco da due anni, e un anno fa mi sono lasciato convincere (a malavoglia) dal mio istruttore a fare una battuta di caccia.

Abbiamo passato tutto pomeriggio a vagare per boschi in cerca di qualche animale da prendere (eravamo divisi in due gruppi da due persone, io e un’amica), quando finalmente vidi un cerbiattto zoppo tesi l’arco e presi la mira. Il mio buon senso e il mio istinto mi fecero mirare ad un albero vicino per non mostrare alla amica che sbagliai mira apposta, quando la freccia colpì l’albero l’animale scappo.

Alla sera, mentre calava il sole ci sedemmo in un prato a guardare il panorama. Allora ai piedi della collina dove ero seduto vidi quel cervo guardarmi e una piccola sagoma, quasi umana, posata sulla sua testa muoversi, sembrava quasi salutarmi. Beh mi resi conto al ritorno a casa che sulla punta della freccia c’era appesa con un filo una bacca rossa simile al pungitopo, anche se ero sicurissimo che in quel posto non ce ne fossero.

Ancora adesso tengo sulla punta del mio arco quella bacca legata.

Ciao ciao,

Vagabondo

linea separatoria
"Bryonia il laboratorio delle Fate" © 1999/2017