Bryonia Il Laboratorio delle Fate

LE VOSTRE TESTIMONIANZE


Ciao,

verso la mezzanotte del 31 ottobre di sette anni fa stavo passeggiando con la mia migliore amica in un meraviglioso parco ai piedi di una montagna al confine tra la Toscana e l’Emilia, aveva appena smesso di piovere e a lei piace trascinarmi per boschi, ama la natura più di qualsiasi altra cosa e quei posti la "ricaricano" come dice lei.

Mentre passeggiavamo per goderci il bosco ancora bagnato, lei iniziò a parlarmi del suo bisogno di contatto con la natura e gli alberi e parlò di Fate e di Folletti, disse che sicuramente "loro" i Folletti erano li ad ascoltare e magari chissà forse si sarebbero mostrati.

Mentre si allontanava scorgendo una fonte d’acqua mi disse: "guarda si può bere", io mi fermai sotto un albero, eravamo abbastanza inoltrate e iniziai a guardarmi intorno con circospezione... Sentii sull’albero che avevo alle spalle degli strani movimenti e dei sussurri tipo risatine tutto in breve tempo poi uno schiocco e sentii qualcosa cadermi improvvisamente sulla testa per poi finire a terra, pensai ad uno scoiattolo... Mi chinai per guardare tra le foglie accendendo un accendino che avevo per illuminare e vidi chiaramente un esserino piccolo come un palmo di mano simile ad un neonato umano (si vedeva la pelle simile a quella umana) che si agitava con le braccia e la testa, aveva un ghigno paurosissimo che mi terrorizzò perchè aveva i denti... Provai una paura tremenda e d’istinto scappai verso la mia amica afferrandola per un braccio e urlando "scappiamo , scappiamo", ancora ricordo il faccino di quel minuscolo essere cadutomi sulla testa.

Eleonora

linea separatoria
"Bryonia il laboratorio delle Fate" © 1999/2017